2018 / 15.Giu / Smart Innovation

Blockchain: cos’è e che ruolo avrà nell’Impresa 4.0

La Blockchain è la nuova generazione di Internet, detta anche l’Internet delle Transazioni.

Cosa s’intende con l’espressione Blockchain?

La Blockchain è un protocollo di comunicazione, che identifica una tecnologia basata sulla logica del database distribuito, un database in cui i dati non sono memorizzati su un solo computer ma su più macchine collegate tra loro, chiamate nodi. Possiamo definirlo un grande database per la gestione di transazioni crittografate su una rete decentralizzata di tipo peer-to-peer (architettura in cui tutti i computer connessi svolgono la funzione sia di client che di server). Si ha così una nuova piattaforma tecnologica, che permette di ridefinire il modo in cui creiamo, otteniamo e scambiamo valore. La Blockchain sta facendo con le transazioni quello che Internet ha fatto con le informazioni grazie a un processo che unisce sistemi distribuiti, crittografia avanzata e teoria dei giochi. Si basa, infatti, sul principio del Distributed Ledger, ovvero una logica distribuita dove non esiste più nessun centro e dove la governance è costruita attorno a un nuovo concetto di fiducia tra tutti i soggetti. Il processo decisionale passa attraverso un rigoroso processo di costruzione del Consenso, dove nessuno ha la possibilità di prevalere su qualcun altro.

In quali ambiti d’impresa vedremo la Blockchain?

Internet of Thing e Blockchain sembrano aver formato il binomio perfetto. Prima applicazione fra tutte è la manutenzione predittiva, ovvero analizzare costantemente i parametri che permettono di anticipare per tempo un guasto. In questo la blockchain può garantire l’individuazione di un ipotetico guasto in quanto identifica ogni singolo componente di un macchinario e la sua “storia”, rendendo così comprensibili i fattori di rischio e dando, quindi, la possibilità di definire le modalità di intervento con largo anticipo.

Anche nel Retail molti si stanno avvicinando a questa nuova tecnologia in quanto permette di garantire al cliente finale garanzie in termini di sicurezza, affidabilità e trasparenza. Ciò è possibile grazie ai controlli di filiera e di gestione dell’identità delle materie prime che non ha precedenti. Immaginiamo di poter garantire al consumatore la provenienza del prodotto e la sua filiera di produzione (nel caso di beni alimentari e non solo), creando un rapporto diretto di fiducia tra produttore e consumatore, semplificando anche tutte le attività di verifica legale, ottenendo così una notevole riduzione dei costi. Citiamo il caso della società britannica Provenance che ha sviluppato una soluzione per garantire ai retailer, all’industria di trasformazione e al mondo dell’Horeca (Hotellerie-Restaurant-Café) e dei consumatori, l’origine del pesce che viene trasformato e poi venduto. I pescatori comunicano, attraverso un sms, tutti i dettagli su provenienza, trasporto, trasformazione, packaging e vendita del pesce, contribuendo a formare una catena di informazioni che l’utente potrà comodamente richiedere al ristorante, insieme al menu.

Il settore bancario e finanziario, infine, sono quelli più attenti allo sviluppo di questa tecnologia, come dimostra la sperimentazione avviata da alcuni gruppi internazionali come JP Morgan e Barclays. Blockchain e tecnologie DLT (Distributed Ledger Technology) offrono, infatti, interessanti sviluppi in tema di riduzione dei costi per la gestione della sicurezza, dell’identità e della contrattualistica, nonchè per l’elaborazione più accurata e veloce dei pagamenti.

Innovazione e tecnologia vanno di pari passo con gli investimenti orientati ad ottenere le migliori performance, affidandosi a partner strutturati che offrano prodotti e soluzioni pensati su misura per la vostra Azienda.

fonte: Blockchain4Innovation

Condividi: