2018 / 21.Mag / Smart Innovation

Come evolvono i servizi, IT ma non solo, nella Digital Transformation?

L’evoluzione digitale ha operato un grande cambiamento all’interno delle Aziende, sia in piccola che in grande misura, e una notevole influenza sui Servizi sia ICT (ITSM) che di tipo Enterprise (SM), contribuendo anche agli obiettivi di fornire valore agli Utenti dei servizi stessi. L’ITSM, o IT service management, è infatti la disciplina che si occupa di pianificare, progettare e gestire i sistemi di information technology (IT) di un’organizzazione. Fornisce un framework in grado di mettere in relazione le attività IT e le persone in esse coinvolte con business, clienti e utilizzatori.

Qual è il panorama di spesa in ambito ICT in Italia?

Secondo IDC ci troviamo davanti due trend opposti: da un lato si confermano gli investimenti più tradizionali senza importanti progetti evolutivi e che sono soggetti a una continua involuzione. Su un totale di 30,7 miliardi di euro, più di 23 miliardi riguardano hardware, software e Servizi IT (crescita dell’1,9% su 2017) e 7,4 miliardi Servizi di Telecomunicazioni (contrazione dell’1,6% rispetto 2017). Dall’altro prendono piede investimenti per la “Terza Piattaforma” (la prima era formata da Host e terminali e la seconda da Server e reti locali) e agli Acceleratori dell’Innovazione. Gli investimenti previsti per il 2018 si concentrano principalmente su aspetti che cambiano il modo in cui le aziende forniscono e fruiscono i Servizi IT: Cloud Computing, Big Data e Analytics, Mobility, Social Business, e tecnologie più innovative come IoT, Realtà Virtuale e Aumentata, Cognitive Systems, Robotics, Stampa 3D.

Le imprese si orientano soprattutto alla trasformazione digitale del modello di business (in media il 39% delle imprese esaminate) e alla raccolta di dati e informazioni per ottenere un vantaggio competitivo rispetto ai competitor (38% delle imprese esaminate).

Vediamo invece quali sono le nuove tecnologie e metodologie di automazione dei Servizi IT ed ‘Enterprise’:

Modello SIAM (Service Integration and Management): il modello si pone l’obiettivo di coordinare l’erogazione e l’integrazione dei servizi multipli dei diversi fornitori e integrare elementi di Governance, realizzando un unico punto di controllo imparziale vero I fornitori. Il successo di questo modello è fortemente dipendente dalle conoscenze ed esperienza delle risorse professionali preposte, incluse le conoscenze delle strutture dei contratti di outsourcing, degli aspetti legali e degli acquisti.

Modello IT4IT o “IT for IT organization”: modello operativo architetturale e open standard dell’Open Group per gestire tutte le attività dell’IT. Lanciato nel 2015 è giunto alla Versione 2.1. Il modello si basa sulla convinzione che l’IT non deve solo supportare il business ma deve diventarne parte integrante e contribuire al supporto delle innovazioni. Punta all’automazione end-to-end attraverso l’intera catena del Valore IT, supportando l’identificazione delle attività che possono contribuire alla competitività dell’azienda.

VeriSM (Value-driven, Evolving, Responsive, Integrated, Service Management): secondo questo modello l’erogazione dei servizi inizia dalla comprensione delle esigenze dei Consumatori, prosegue con l’erogazione dei Servizi e si conclude con la verifica che il Consumatore sia soddisfatto di quanto ricevuto. Il successo è la centralità di tale relazione e la continua attenzione e reazione ai relativi feedback.

La competitività aziendale è frutto di un mix di formazione, approcci, strategie e fondamentalmente servizi all’avanguardia, come servizi di Cloud e connettività veloce di qualità, supportati da esperti che possono aiutare la tua Azienda a mettere le basi necessarie, per il proprio sviluppo digitale. Scopri la nostra offerta dedicata alle imprese.

Fonte dell’articolo: https://www.zerounoweb.it/trends/come-evolvono-i-servizi-it-ma-non-solo-nella-digital-transformation/

Condividi: