2018 / 02.Apr / Smart Innovation

Industria 4.0: il cloud è la chiave dell’innovazione

Le aziende italiane stanno attraversando un periodo di significativi cambiamenti, che porteranno la produzione a un livello di automatizzazione mai raggiunta prima, migliorando la competitività delle imprese.
L’integrazione delle smart technologies nei processi industriali manifatturieri, risultato principale della quarta rivoluzione industriale, definisce l’Industria 4.0.

Ma cosa serve davvero al settore dello Smart Manufactoring?

Durante l’evento “Industria 4.0: realizzare la fabbrica digitale”, organizzato da internet4things.it e che ha visto coinvolti Fujitsu e Intel, è emerso che le imprese che vogliono innovarsi necessitano sempre più di infrastrutture all’avanguardia e di servizi di Cloud.

Secondo internet4things.it, il processo che porta alla trasformazione digitale dell’industria manifatturiera richiede un cambiamento culturale, ancor prima che tecnologico. È fondamentale, infatti, prevedere l’inserimento di figure professionali con competenze innovative, che sappiano utilizzare i nuovi sistemi e le piattaforme digital. Si tratta di un passaggio obbligato, favorito anche dal «momento di convergenza tra information technology e operation technology, terreno fertile per lo sviluppo di soluzioni ibride» come conclude Miragliotta, Direttore Osservatorio Industria 4.0, Internet of Things e Intelligenza Artificiale della School of Management del Politecnico di Milano.

A tal proposito Massimo Ficagna, dell’Osservatorio Digital Innovation, riporta il trend di crescita più che positivo registrato nel nostro Paese, con + 18% rispetto al 2016 e una quota di mercato che sfiora i 2 miliardi di euro. Più nel dettaglio, nel settore del cloud pubblico il 12% delle risorse sono state investite in ambito PaaS (Platform as a Service), il 42% nell’area IaaS (Infrastrucuture as a Service) mentre il 46% nel comparto SaaS (Software as a Service).

L’Osservatorio Cloud & Ict as a Service, ha analizzato un campione di 163 grandi imprese, mostrando lo stato attuale della presenza di servizi Cloud adottati dalle aziende. Lo studio evidenzia che la maggioranza di esse già utilizzano sistemi di cloud per servizi di posta elettronica certificata, archiviazione e salvataggio dei dati; mentre altrettante prevedono di introdurre il cloud per gestire software di intelligenza artificiale, potenziare la sicurezza, analizzare e valorizzare la grande mole di dati prodotta.

La rivoluzione tecnologica è già in atto e per molti sarà inevitabile se si vuole rimanere competitivi sul mercato.

Acantho, attraverso una vasta gamma di servizi Cloud e la velocità e affidabilità della rete proprietaria di Fibra dedicata offre un valido supporto a tutte quelle imprese che si trovano ad affrontare la sfida dell’evoluzione tecnologica.

Condividi: