2018 / 29.Giu / Smart Innovation

ITSM, cos’è e come potrà migliorare il lavoro in azienda

La nascita dell’informatica e l’evoluzione delle nuove tecnologie ha cambiato drasticamente il mondo del lavoro e l’organizzazione aziendale. Negli anni abbiamo sempre più sentito parlare del termine “IT” e del significato che questa sigla ha all’interno di un’organizzazione.  La nuova evoluzione dell’Information Technology ha dato vita all’ITSM ovvero l’IT Service Management, una disciplina che utile a realizzare, gestire ed erogare tutti i servizi IT necessari a soddisfare i bisogni di un’azienda e del suo business. In altre parole, l’ITSM permette di migliorare la gestione aziendale attraverso la scelta del giusto mix di processi, tecnologie e risorse.

La figura dell’ITSManager si occupa di applicare quella che viene definita come Information Technology Infrastructure Library (ITIL), una serie di “best Practice” che descrivono i processi e le funzioni di un servizio, dal suo inizio alla sua conclusione. Essendo l’ITIL un processo “descrittivo” non è necessario per la figura dell’ITSM implementare in prima persona tutti i processi descritti, bensì gli basterà saper scegliere quelli di cui necessita per la propria azienda.

Quali vantaggi porta a un’azienda la disciplina dell’ITSM?

Una maggiore interconnessione fra Reparto IT e necessità Aziendali aiuta a definire chiaramente ruoli e responsabilità, portando 3 vantaggi fondamentali:

1_ Migliorare la produttività
Rendere più chiari i servizi IT ai propri dipendenti, aumentando la trasparenza e la loro formazione sui servizi, permetterà di aumentarne significativamente le performance e la produttività. Questo gioverà sulla soddisfazione degli utenti finali, confermando le loro aspettative sui servizi erogati dall’azienda.

2_ Risoluzione dei problemi
Ridurre il gap temporale che intercorre tra il momento in cui si presenta un problema e la sua risoluzione, o addirittura prevenirlo, significa poterne ridurre l’impatto sul business tagliando i costi.

3_ Essere pronti al cambiamento
Mantenere le diverse aree interconnesse (reparto IT e business) porterà a una reattività maggiore al cambiamento e all’innovazione, riuscendo in molti casi anche a fornire servizi migliori a costi più bassi.

In conclusione l’ITSM ha la capacità di modellare la relazione tra IT e business. Solitamente il reparto IT ha l’unico compito di limitare i danni quando le cose non funzionano. L’ITSM ha lo scopo di rendere il team IT un fornitore di servizi in grado di comprendere gli obbiettivi aziendali, preoccupandosi di inserire nei processi le tecnologie utili al raggiungimento di questi obbiettivi, favorendo la riduzione del lavoro manuale a fronte dell’automazione.

Per poter favorire nelle aziende questi processi ITSM, è fondamentale investire in strutture solide e sicure come i servizi altamente personalizzati che Acantho propone ai propri clienti business.

Fonte dell’articolo: sysaid

Condividi: