2018 / 22.Ott / Smart Innovation

La video Analisi: Il futuro della sicurezza è già qui

Una tecnologia in forte sviluppo di cui sentiamo poco parlare è la video analisi, meglio conosciuta come video sorveglianza. I sistemi di ripresa che conosciamo, applicati in ambiti di controllo e prevenzione come le telecamere a circuito chiuso di una banca o i sistemi antifurto, stanno avendo un’evoluzione e un potenziamento notevole grazie all’integrazione tra i sistemi di ripresa e di gestione delle immagini e nuove intelligenze artificiali.

La qualità delle immagini in alta definizione (fino a 4K), le nuove modalità di visione e registrazione non potenziano solo l’ambito della sicurezza ma anche quello che viene chiamato Decision Support System (DSS), un sistema software di supporto alle decisioni, che permette di aumentare l’efficacia dell’analisi in quanto fornisce supporto a tutti coloro che devono prendere decisioni strategiche di fronte a problemi che non possono essere risolti con i modelli della ricerca operativa. La funzione principale di un DSS è quella di estrarre in poco tempo e in modo versatile le informazioni utili ai processi decisionali, provenienti da una rilevante quantità di dati (fonte wikipedia).

In parole povere i DSS sono programmi che si occupano di raccogliere quanti più dati possibili, elaborarli e suggerire soluzioni possibili, dal controllo delle strade per la sicurezza dei cittadini nelle Smart City fino all’ analisi dei terreni e delle condizioni meteo per l’agricoltura.

La videosorveglianza di nuova generazione, quindi, ha la possibilità di essere integrata in diversi settori: dalla sanità al Retail fino ad ambiti operativi come le ZTL delle nostre città e la logistica.

La nascita di tecnologie wireless e lo sviluppo di soluzioni ottiche di ultima generazione che permettono un dettaglio maggiore delle immagini, hanno apportato uno sviluppo notevole rispetto ai primi sistemi a circuito chiuso nati durante la seconda guerra mondiale e penalizzati dalla scarsa memoria dei nastri su cui si registrava. Questa evoluzione tecnologica unita all’IoT ha aperto le porte a nuovi ambiti applicativi per la videosorveglianza e una conseguente crescita che si aggirerà attorno ai 39,3 miliardi di dollari (come emerge dal rapporto di researchandmarkets.com).

Le telecamere di nuova generazione sono a tutti gli effetti dei sensori in grado di comunicare tra loro, incrementando così la qualità dei servizi per il monitoraggio e il controllo, favorendo uno sviluppo notevole delle smart city. La digitalizzazione dei sistemi di videosorveglianza non solo permette un controllo da remoto di ciò che accade in un determinato luogo dandoci la possibilità di registrare in modo intelligente, ma anche di un controllo ambientale di parchi e giardini, degli impianti industriali, dal riconoscimento automatico di persone ed oggetti in zone a rischio o per identificare effrazioni nella videosorveglianza privata.

Scopri il servizio tecnologicamente avanzato di Acantho, che spazia dalla sicurezza con video analisi intelligenti e automatiche per il riconoscimento facciale, di oggetti abbandonati o rimossi, al controllo e lettura e analisi delle targhe.