2017 / 23.Ott / Digital Tips

CRM: Soluzione per automatizzare e incrementare le vendite. Come scegliere il migliore per la tua Azienda.

Cosa significa CRM e come quali sono gli utilizzi per le aziende?

Molte imprese si pongono come obiettivo quello di sviluppare solide relazioni con i clienti attraverso il cosiddetto Customer Relationship Management. L’acronimo, CRM, è volto a identificare una metodologia di business applicata ad un software open source, che facilita la gestione delle relazioni con i Clienti.

A tal proposito l’errore più diffuso è quello di associarlo ad un semplice tool tecnologico, sottovalutandone il reale potenziale. Questo sistema si prefigura come un prezioso alleato per ottimizzare l’organizzazione e la comunicazione online e/o offline della nostra attività, incentrata sullo creazione di beni e servizi a valore per il Cliente.

Oggi i flussi di informazioni che alimentano la relazione fra l’azienda e il Cliente possono essere monitorati e gestiti attraverso software CRM, che registrano in modo organizzato i contatti dei Clienti, immagazzinando informazioni utili e riutilizzandole per ritagliare offerte mirate in base alle loro esigenze. Questo tipo di analisi permette all’azienda di fornire una profilazione dinamica ed interattiva della clientela, utile alle diverse aree di business. È infatti possibile raccogliere informazioni e creare attività di ingaggio e coinvolgimento proattivo, dando benefici agli stessi clienti, che in questo modo otterranno risposte mirate e offerte orientale alle proprie esigenze.

Di seguito 5 consigli utili per scegliere con attenzione il software che può maggiormente soddisfare le esigenze del vostro business:

1. Ragionare sui processi Aziendali
Il primo passo per scegliere un CRM adatto alle proprie esigenze, consiste nel mappare ed analizzare i processi aziendali, pensando a come potrebbero essere “digitalizzati”, raccogliendo idee e opinioni sulle funzionalità del nuovo CRM utili per i diversi reparti aziendali.

2. Risorse necessarie alla digitalizzazione
All’interno di ogni realtà aziendale permangono attività che vengono abitualmente svolte manualmente; per “digitalizzarle” si rendono necessarie risorse e Know-how. È importante analizzare e stimare correttamente gli investimenti per l’adozione del software di CRM, sia in termini di formazione del personale che per la gestione dello stesso. Se il CRM selezionato risulta troppo complesso rispetto al fabbisogno aziendale, forse è il caso di valutarne uno alternativo.

3. Un Software dinamico
Il CRM deve potersi adattare al dinamismo del mercato e alle mutevoli esigenze di business dell’azienda.
Pertanto, è necessario affidarsi ad una soluzione che preveda di implementare o modificare le funzionalità del software. Diffidate, inoltre, da chi non vi garantisce assistenza continuativa e tempestiva.

4. Interazione con altri Software
È necessario che il software CRM sia compatibile e integrabile con i software già in uso in Azienda; inoltre è necessario verificare che sia concepito ad hoc e ideato per il vostro settore (ristorazione, commercialista, vendita al dettaglio, ecc.)

5. Accessibile da un Cloud e sicuro
Avere un servizio in Cloud è fondamentale per salvaguardare ogni genere di attività. Il CRM deve essere accessibile da qualsiasi luogo e in qualsiasi momento, da mobile tramite app o da computer tramite un portale o programma dedicato. Inoltre, diventando il cuore pulsante delle attività core dell’azienda, diventa fondamentale che sia dotato di sistemi di sicurezza in grado di impedire attacchi informatici e prevenire perdite di dati importanti.

Scoprite i servizi Cloud di Acantho, ideali per poter ospitare e mantenere al sicuro i dati dei vostri CRM.